Il Festival della Cultura tecnica mette a sistema la collaborazione tra gli Istituti del territorio per favorire equità e pari opportunità. Un evento che ha decretato anche il logo ufficiale delle RETI CAT, IPSS e ITE ideato da ragazze e ragazzi dall’IIS Fantini di Vergato.

Si è svolto martedì 12 dicembre nella Sala Conferenze del Museo MAMbo di Bologna l’incontro Reti di scuole per l’equità, promosso dalla Città metropolitana di Bologna, dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna – Ufficio V ambito territoriale di Bologna e dagli Istituti delle Reti CAT, IPSS e ITE, per presentare il modello organizzativo metropolitano delle Reti di scuole di pari indirizzo. Il modello proposto si basa sull’innovazione dei curricula da aggiornare e attualizzare a seguito del confronto con stakeholder pubblici e privati, spinti dall’ambizioso obiettivo di offrire uguali opportunità alle studentesse e agli studenti di tutti gli istituti aderenti.

Sono 12 le scuole coinvolte: IIS Archimede, IIS Caduti della Direttissima, IIS Crescenzi-Pacinotti-Sirani, IIS Keynes, IIS Paolini-Cassiano da Imola, IIS Bruno, IIS Fantini, ITE Luxemburg, IIS Manfredi-Tanari, IIS Mattei, ITE Salvemini e IIS Scappi. Dei circa 20 partner che collaborano al progetto, sono intervenuti all’evento i rappresentanti di: AIAS Bologna, Associazione AlmaDiploma, ART-ER, AUSL Psal Bologna, Centrale nazionale di Simulazione di impresa – Centro Studi Opera Don Calabria, Interporto di Bologna e Lepida.

Nel corso dell’incontro, a cui hanno partecipato circa 100 persone in presenza, è emersa con forza l’importanza dell’esperienza delle Reti, utile a favorire la riduzione delle disuguaglianze all’interno di istituti molto diversi tra loro per territorio, dimensione, storia, popolazione studentesca, corpo docente ecc.
Per l’Ufficio scolastico regionale Emilia-Romagna sono intervenuti all’evento e hanno espresso apprezzamento per lo sviluppo delle Reti – da proporre anche come modello da promuovere sui territori – Giuseppe Antonio Panzardi dell’Ufficio V ambito territoriale di Bologna e Chiara Brescianini. Presenti inoltre numerosi dirigenti, docenti, studentesse e studenti delle scuole e i partner delle Reti chiamati a raccontare la propria esperienza di equità in relazione a curricula, didattica, organizzazione, relazioni e rapporti scuola-territorio.

In giornata sono state infine presentate le proposte di logo ideate dall’IIS Fantini di Vergato, nell’ambito del corso “Design della Comunicazione visiva e pubblicitaria”, a cura della classe 4B. Attraverso un sondaggio sul profilo Instagram del Festival è stato individuato il logo che d’ora in poi accompagnerà le Reti CAT, IPSS e ITE.

Per rivedere la registrazione dell’incontro Reti di scuole per l’equità, clicca qui.

Condividi l'articolo: