Dal 17 ottobre al 18 dicembre al Festival della Cultura tecnica si danno appuntamento i protagonisti della formazione professionale, le scuole, gli studenti, gli educatori, le fondazioni ITS, i fablab, le istituzioni e le imprese, per costruire mani esperte e menti capaci di pensare.

Robotica e intelligenza artificiale, manifattura digitale e discipline STEAM, foodtech e mobilità smart, edilizia sostenibile e realtà aumentata: ecco alcuni temi della nuova edizione del Festival della Cultura tecnica.
A Bologna, e in tutte le province dell’Emilia-Romagna, avrà luogo un ricco programma di workshop, talk, performance e attività per adulti e bambini, molte delle quali saranno dedicate al focus tematico “Tecnica e genere”. Con l’obiettivo di promuovere la partecipazione delle ragazze alla formazione tecnica, la rassegna offrirà l’opportunità di costruire un ponte tra gli istituti di istruzione secondaria di primo e secondo grado e migliorare le opportunità di orientamento per le studentesse.
Per incoraggiare le ragazze a cimentarsi concretamente nei settori della cultura tecnica, torna l’iniziativa Technoragazze Days, una campagna di laboratori che permetterà a molte studentesse – provenienti dalle scuole secondarie di primo grado – di muovere i primi passi nel coding, manifattura digitale, taglio laser e stampa 3D, elettronica e making.

Dimostrazioni, esperimenti, invenzioni e l’opportunità di capire come tecnica e scienza possono contribuire all’abbattimento degli stereotipi di genere: tutto questo è la Fiera delle Idee 2019.
Torna a Palazzo Re Enzo l’iconica giornata inaugurale del Festival della Cultura tecnica. Giovedì 17 ottobre, nel cuore di Bologna sarà possibile sperimentare l’elettronica, la meccatronica, la programmazione e la creatività digitale.
Per tutta la durata dell’evento si susseguiranno laboratori didattici dove i giovani visitatori potranno approfondire le tecnologie più affascinanti presentate dagli istituti tecnici e gli istituti professionali del territorio metropolitano, i centri di formazione professionale, le fondazioni ITS e molte altre organizzazioni pubbliche e private.

Nel corso della giornata inaugurale si terrà anche la speciale iniziativa “Caccia al futuro – La tecnica è un gioco da ragazz…e”. Basata sull’approccio educativo learning by doing, l’iniziativa anticipa la lunga staffetta dei Technoragazze Days e offre alle giovani studentesse un’opportunità incredibile per avvicinarsi alla cultura tecnica giocando.
La caccia al futuro si articolerà in cinque tappe che permetteranno alle squadre di studentesse di misurarsi con l’uso delle tecnologie, di apprendere come esprimersi attraverso gli strumenti della tecnica e creare soluzioni innovative.

L’ottava edizione del Festival della Cultura tecnica si preannuncia ricca di occasioni di incontro e formazione, permettendo ad un pubblico sempre più vasto di scoprire, inventare, creare e percepire come sarà il futuro delle competenze tecniche.

La rassegna si inserisce all’interno delle operazioni orientative per il successo formativo promosse dalla Regione Emilia-Romagna e cofinanziate dal Fondo sociale europeo PO 2014-2020 (rif. PA 2018/10705/RER).

L’edizione 2019 rappresenta la naturale prosecuzione del progetto “Il rilancio dell’educazione tecnica” – a sua volta parte dell’obiettivo del Piano Strategico Metropolitano 2.0 di Bologna “Manifattura, nuova industria e scuola come motori di sviluppo”.