I dialoghi pubblici per capire debiti, diritti e crisi tornano a Bologna con l’ottava edizione di InsolvenzFest, in programma dal 19 al 22 settembre. 

Promuovere l’educazione economica e giuridica già a partire dalle scuole vuol dire costruire forme di cittadinanza attiva e consapevole. Il programma di InsolvenzFest 2019 – il confronto a più voci sui temi del debito e delle insolvenze – offre agli studenti delle scuole secondarie di II grado la possibilità di familiarizzare con i concetti e i principi alla base della cultura economica e di cittadinanza.

Il Festival è promosso dall’OCI – Osservatorio sulle crisi d’impresa, con il contributo di esperti di diritto, economia, filosofia, letteratura e giornalismo, chiamati a una riflessione su nessi e implicazioni tra tempo e debiti, presente e futuro, difficoltà contingenti e crisi di sistema. Non mancheranno approfondimenti su mafia, ambiente e criminalità, intelligenza artificiale e impatto sull’occupazione, nuove povertà ed economia della carità, corruzione e concorrenza imperfetta, condizioni di vita nelle carceri e debito di pena, reddito di cittadinanza e lavoro a cottimo.

Con particolare riguardo agli studenti e ai docenti, Il Blog del Festival della Cultura tecnica ha selezionato gli appuntamenti più stimolanti della kermesse:

Il tempo dei debiti: dagli interessi all’oblio e le rispettive parole
Venerdì 20 settembre presso il Convento Patriarcale di San Domenico, ore 14.30
con Massimo Ferro (Consigliere della Corte di Cassazione), Bruno Inzitari (ordinario di diritto civile presso l’Università Bicocca di Milano) e Vera Gheno (sociolinguista e docente presso l’Università di Firenze)

Credito d’aria, credito di terra: crimini, ambiente e beni comuni
Sabato 21 settembre presso Palazzo Segni, ore 9.30
con Luca Ramacci (Consigliere della Corte di Cassazione) e Toni Mira (caporedattore dell’Avvenire)

L’intelligenza artificiale e il lavoro umano: il salario alle macchine?
Sabato 21 settembre presso Palazzo Segni, ore 11.40
con Giorgio Spedicato (associato di diritto commerciale presso l’Alma Mater Studiorum) e Riccardo Rovatti (ordinario di ingegneria elettronica presso l’Alma Mater Studiorum)

Un milione di milioni…più uno!
Sabato 21 settembre presso il Cinema Lumière – Sala Mastroianni, ore 12.45
Blob d’autore a cura di Gian Luca Farinelli (direttore della Cineteca di Bologna)

La corruzione delle classi decidenti: malattie del potere e concorrenze imperfette
Sabato 21 settembre presso il Convento Patriarcale di San Domenico, ore 16.10
con Sergio Rizzo (vicedirettore de la Repubblica) e Paolo Ielo (sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale di Roma)

Viaggio in Italia: la Corte costituzionale nelle carceri
Sabato 21 settembre presso il Cinema Lumière – Sala Mastroianni, ore 18.45
docufilm introdotto dai giudici della Corte costituzionale Daria de Pretis e Augusto Antonio Barbera.

Il reddito di cittadinanza e i dintorni del divano: dalle ciabatte al lavoro?
Domenica 22 settembre presso Auditorium Biagi – Sala Borsa, ore 10.50
con Alessandro Somma (ordinario di diritto privato comparato presso l’Università di Ferrara) e Alberto Orioli (vicedirettore de il Sole 24 Ore)

Dalla pizza al vuoto: il ottimismo dei riders e le pedalate non assistite
Domenica 22 settembre presso Auditorium Biagi – Sala Borsa, ore 12.00
con Luigi Cavallaro (consigliere della Corte di cassazione) e Chiara Brusini (giornalista de il Fatto Quotidiano)

Consulta il programma completo: clicca qui
La partecipazione a InsolvenzFest è gratuita, previa iscrizione online sul sito: clicca qui